CHI SONO

Sono nata in Argentina, a Buenos Aires.

Fin da piccola i miei abiti erano confezionati a mano da mia mamma, che non trovando abiti di suo gradimento per me decise di cucirmeli da sola. È de lei quindi che ho imparato ad avere uno stile proprio e ad ingegnarmi per seguirlo.

È da mio padre invece che ho ereditato la passione per l’Italia. Figlio di immigrati italiani, è cresciuto tra i racconti nostalgici dei genitori di questa terra lontana così bella. E così anche io, tanto che ad 11 anni ho deciso che era arrivato il momento di imparare l’Italiano.

E per fortuna, visto che quando avevo 14 anni ci siamo trasferiti definitivamente tutti in Italia! Ho studiato, e finita l’università ho deciso di andare in Svezia per perfezionare il mio inglese.

In Svezia ci sono tantissimi Loppis, i mercatini delle pulci. E girovagando nel mio tempo libero mi imbattevo in scampoli di tessuto coloratissimi a costi bassissimi. Ho cominciato ad acquistarli. E con il primo tessuto acquistato, etnico sui toni del marrone, ho creato la mia prima shopper. E da li non ho più smesso di disegnare e cucire borse.